Metal Gear Solid Snake Eater 3D | Anteprima

Mostrato fin dal debutto della portatile Nintendo, il capitolo di Metal Gear Solid più amato, forse il migliore,sta per arrivare sul 3DS, quel che conta però in questa occasione è la bontà del lavoro svolto in fase di porting. Se siete curiosi, leggete la nostra dettagliata anteprima!

Welcome to the jungle

 Metal Gear Solid Snake Eater 3D, già all’epoca una gioia per gli occhi, una bellezza però che non è riuscita a preservarsi totalmente in questa conversione. Partiamo dagli aspetti positivi, un ottimo dettaglio dei modelli poligonali, che rendono anche meglio dalla versione ps2, nonostante la conta poligonale magari inferiore; le grandi distese di verde completamente animate fanno la loro grande figura, soprattutto con il 3D attivato, che riesce a donare quello spessore in più, rendendo il tutto più “realistico”.

Un plauso generale anche per non aver rinunciato alle scene di intermezzo, che per esempio in Peace Walker per Psp, avevano fatto spazio a delle scene a fumetto, non che queste ultime siano realizzate male, ma scene calcolate in real time, con la grande regia di Kojima, rendono il tutto più coinvolgente e più piacevole da seguire. Cosa c’è che non va nell’aspetto tecnico allora? Andiamo con ordine, nonostante l’incredibile resa grafica che il titolo ci offre (ricordiamo che gira su una portatile), non possiamo fare a meno di criticare il vistoso aliasing, che a volte rende problematica l’individuazione dei nemici, e nota assolutamente dolente..la vistosa instabilità del frame-rate   nelle scene di intermezzo, con o senza 3D attivato.

Circle-pad pro aiutaci tu!

Il sistema di controllo è un’altro grave problema, nel nostro test non avevamo a disposizione un circle-pad pro, ma siamo sicuri che per giocare al massimo delle possibilità sia caldamente consigliato, visto che senza di esso ci si ritrova in balia di un sistema macchinoso e scomodo. Il personaggio si muove, naturalmente, con l’analogico e le interazioni con l’ambiente tramite la croce direzionale, che serve anche per le posizioni del nostro personaggio (accovacciato e disteso). Invece per gestire la telecamera, purtroppo, si fa affidamento sui tasti A B X Y. Fortunatamente alcuni problemi vengono in parte risolti grazie all’interfaccia posta sul touch-screen, ottimamente realizzata e decisamente più immediata, soprattutto nelle occasioni più movimentate.

Cambiamenti generali

 Sono stati introdotti alcuni miglioramenti, derivati dalle evoluzioni che la saga ha avuto negli ultimi anni, sono stati inseriti degli avvisi su schermo, per quanto riguarda le interazioni con l’ambiente, caratteristica derivata da Metal Gear Solid 4. Piacevole anche l’aggiunta di alcune opzioni che sfruttano la fotocamera del 3DS, potremo infatti fotografare una superficie, un vestito, il cielo (quest’ultima possibilità segnatevela, frutto della mia mente geniale) che verrà poi adattata alla tuta del nostro Snake, le possibilità sono molteplici, e l’esperienza ne giova sicuramente; immaginate di non avere una tuta adatta all’occasione, e che quindi risultiate troppo visibili ai nemici, nulla che un giretto per casa non possa risolvere!